Piattaforme e-learning per il non profit

I corsi di formazione a distanza sono un’opportunità importante per le organizzazioni non profit. Basti pensare che con una piattaforma di e-learning si possono realizzare intere attività nell’ambito di un progetto di cooperazione, si possono avviare percorsi formativi interni per i propri operatori e si può addirittura aggiungere un tassello importante a una strategia di fundraising. Per questo vale la pena approfondire la conoscenza di alcuni strumenti utili e gratuiti, che possono aiutare le realtà del terzo settore che desiderino intraprendere progetti di formazione. Implementare tali tecnologie non è complicato e Baleia può anche guidare nel loro utilizzo.

E-learning per il non profit

Gli strumenti tecnologici per la formazione a distanza messi a disposizione come software libero permettono di ridurre di molto i costi, di superare ostacoli fisici e geografici e di proporre contenuti innovativi. Basti pensare ai progetti di formazione in aree rurali dei paesi in via di sviluppo. Una piattaforma di e-learning consentirebbe a coloro che hanno difficoltà di spostamento di partecipare ugualmente a corsi di formazione di elevata qualità. Altro esempio di utilizzo potrebbe essere la realizzazione di attività formative private a pagamento. In questo caso i ricavi potrebbero contribuire a finanziare le attività di una organizzazione non profit.

Il punto è: offrire contenuti accessibili e di qualità con costi ridotti sia per l’organizzazione sia per l’utente.

Principali sistemi di gestione per l’e-learning in campo non profit

Formazione a distanza terzo settore
Vediamo alcuni Learning Management Systems (LMS) open source e facilmente utilizzabili.

Dokeos – Basato su PHP e MySQL, Dokeos è un progetto open source altamente accessibile, facile da installare e totalmente adattabile alle proprie esigenze funzionali e grafiche. Consente di pubblicare corsi, monitorare gli studenti, caricare materiale, eseguire percorsi di valutazione e mette a disposizione numerose funzionalità. Ottimo per chi ha bisogno di uno strumento solido ma maneggevole.

Moodle – Progetto totalmente Open Source che offre tutti gli strumenti necessari alla realizzazione di corsi a distanza. Costruito in PHP, Moodle può appoggiarsi su molti tipi di database (MySQL, Oracle, PostegreSQL e altri). Il sistema si basa su un approccio sociale all’educazione e permette l’utilizzo di blog, wiki, forum, chat, quiz e glossari. Uno strumento potente che garantisce standard molto elevati.

ATutor – Progetto open source lanciato nel 2002. Si caratterizza per la sua leggerezza, per l’elevata accessibilità (possiede numerose funzionalità per il supporto alle persone non vedenti) e l’alta adattabilità. Molto facile da installare. Consigliato a chi deve usare uno strumento agile, senza fronzoli e dalle elevate prestazioni.

Simone Apollo

Simone Apollo - Sociologo esperto di America latina, cooperazione internazionale, fundraiser e specialista di SEO e web-marketing per il non profit.

More Posts

Follow Me:
TwitterLinkedInGoogle Plus

Seguici sempre!

Contatti

Sito Web: http://www.baleia.org
Email: comunicazione@baleia.org
Share This