Comunicazione sociale

I 3 princìpi del comunicare on line (secondo Baleia)

I 3 princìpi del comunicare on line (secondo Baleia)

Comunicare on line è inevitabile, utile, divertente e dà molte possibilità in più che vanno ad integrare le classiche tecniche di comunicazione. Chi legge questo blog lo sa sicuramente, visto che di continuo mastica web marketing e content curation. Ogni interprete della comunicazione on line ha però le sue linee guida, cioè quei princìpi ispiratori che fanno costruire i messaggi in un certo modo e fanno adoperare gli strumenti con delle regole ben precise. Ho pensato che raccontarvi brevemente i miei possa essere utile a quanti si affacciano per la prima volta sul mondo della comunicazione sociale e del web marketing per il nonprofit (e non solo). Senza dilungarmi troppo, vi dico che le regole che contraddistinguono il mio lavoro di comunicatore sono tre. Non parlo dei tanti accorgimenti da adottare, delle buone pratiche da mettere in campo o dei trucchi del mestiere. Quella che voglio raccontarvi è la cornice che ispira tutto quello che propongo a chi mi segue, che insegno ai nostri clienti e che cerco di far adottare a quanti hanno voglia di starmi ad ascoltare. E mi sento di dire che la cosa non riguarda solo me ma tutto il team di Baleia. Bando alle ciance.

Leggi ora!

Fotografia sociale e comunicazione nonprofit: 11 domande a Molo7 Photo Agency

Fotografia sociale e comunicazione nonprofit: 11 domande a Molo7 Photo Agency

La fotografia è molto potente. Sembra banale da dire ma questo mezzo di comunicazione che risale al XIX secolo è ancora uno dei sistemi più efficaci per veicolare un messaggio. Cambiano i supporti ma ciò che viene offerto agli occhi è sempre la stessa cosa: un’immagine che racconta qualcosa che non abbiamo realmente davanti agli occhi e ce la fa conoscere, immaginare, reinventare. Invita all’approfondimento e all’allargamento delle nostre vedute. L’immagine fotografica funziona e lo sanno bene, tra gli altri, i nostri ormai onnipresenti social networks (è forse un caso se Facebook spende una montagna di soldi per acquistare Instagram?). Detto ciò abbiamo voluto chiedere a degli esperti del settore cosa può fare la fotografia per il settore non profit e ci siamo rivolti ad Ilenia Piccioni e Antonio Tiso, fotografi fondatori di Molo7 Photo Agency, rinomata agenzia fotografica con sede a Roma. I suoi fotografi si dedicano principalmente a reportage sociali. Attenti ai diritti dei dimenticati, hanno prodotto lavori sulle condizioni di vita nella carceri psichiatriche italiane, hanno raccontato la segregazione a cui è sottoposta la comunità apolide del Kuwait, hanno ritratto gli sfollati della Colombia in fuga dalla violenza. I lavori di Molo7 sono stati esposti presso gallerie

Leggi ora!

Kony 2012, la campagna virale di Invisible Children

Kony 2012, la campagna virale di Invisible Children

Kony 2012 è la campagna di Invisible Children diventata virale in meno di 3 giorni dalla prima data di pubblicazione del suo video su Internet. Il filmato, girato da Jason Russel e pubblicato per la prima volta sul Web l’8 Marzo, grazie ad una potente strategia di marketing virale è stato visto da più di 65 milioni di persone, ricevendo oltre 200 video replica e più di 500.000 commenti soltanto nei suoi primi 4 giorni di vita. Il progetto Kony 2012 prende vita nel 2012, quando Jason Russel, insieme ad altri colleghi e co-fondatori della ONG, si recano in Uganda con lo scopo di mettere fine al muro di silenzio e ignoranza creatosi attorno alla figura di Kony. Al ritorno dall’Uganda, Jason e i suoi colleghi non perdono tempo e tentano di coinvolgere personaggi famosi, politici e lo stesso presidente degli Stati Uniti Barack Obama. La questione, piena di risvolti delicati, diventa sempre più complessa e assume subito un carattere mondiale.

Leggi ora!

Seguici sempre!

Contatti

Sito Web: http://www.baleia.org
Email: comunicazione@baleia.org